La città di Menfi, antica capitale d’Egitto

A soli 25 Km di distanza a Sud del Cairo, la grandiosa capitale dell’Egitto moderno dei giorni nostri, alla base del ventaglio d’acqua che costituisce il fertile delta del Nilo, sorge la piccola città di Mit Rahina.

Questa piccola città nasconde uno straordinario segreto. Essa è solo una piccola parte di ciò che resta di una città molto più grande, la straordinaria capitale dell’ antico Egitto durante l’Antico Regno, Menfi!

La prima straordinaria capitale della civiltà egizia

La città di Memphis secondo la denominazione greca, il cui nome Menfi risulta dall’italianizzazione della parola greca, fu capitale di Aneb-Hetch. E’ questo il nome del primo nomo del basso Egitto.

Che cosa erano i nomi? Furono gli storici greci tra cui Erodoto a chiamare così i distretti in cui l’antico Egitto era stato suddiviso dai sovrani faraonici. Menfi rimase così capitale dell’Antico Regno dall’anno della sua costituzione sino alla sua dissoluzione, quindi nel periodo tra il 2700 a.C  e il 2200 a.C.

Successivamente, con l'instaurarsi del Medio Regno, Menfi divenne la capitale solamente del primo nomo del Basso Egitto, mentre la nuova capitale dell’Egitto fu spostata a Tebe nell’Alto Egitto.

Questa città si trova sulla riva occidentale del Nilo, così come Giza, dalla quale dista davvero pochi chilometri, essendo essa collocata nella stessa strategica posizione della capitale attuale, solo di poco più a Sud.

Accogli l'occasione e prenota ora un Viaggio in Egitto!

la città di menfi in antico Egitto

Perchè proprio Menfi fu scelta come capitale del regno faraonico?

Se oggi riflettiamo sulla posizione del Cairo, scopriamo che essa non a caso è divenuta la capitale di una nazione, e la più grande città del Medio Oriente. Infatti, la sua posizione è strategica. Il Cairo domina sul magnifico e fertile delta del Nilo, che si apre a ventaglio per irrigare la campagna del Basso Egitto e e che si butta poi nel Mar Mediterraneo. 

Il Cairo tuttavia è di fondazione islamica, se ne rinvengono le prime tracce solo a partire dal VII secolo d.C, mentre la città di Menfi in Egitto è di oltre un millennio più antica. Eppure la sua posizione è praticamente la stessa di quella del Cairo,solo un pò più a Sud,  indicando l'importanza di questo luogo per una città che intenda diventare la capitale di un regno. 

Dai un'occhiata sulle nostre offerte di Crociera sul Nilo!

la statua di Ramses II a Menfi

Come era nel passato?

La fondazione della città di Menfi Egitto è da attribuire al faraone Menes, che volle l’unificazione dei due regni di Alto e Basso Egitto e fondò la I dinastia egizia. Tuttavia, è stato rinvenuto a Saqqara, località che anticamente conteneva la necropoli di Menfi, una lista reale con i cartigli delle varie dinastie.

Secondo la lista reale di Saqqara il primo faraone egizio sarebbe stato Merbiapen e non Menes, e quindi sarebbe stato lui a fondare la città di Menfi in antico Egitto, prima capitale.

Menfi raggiunse il suo massimo splendore durante il regno della VI dinastia. Il suo nome in egizio antico, Mennefer, significa ‘splendido monumento’ ed era in origine il nome dato alla piramide eretta per il sovrano Pepi I. A partire dal regno della XVIII dinastia invece, questo nome iniziò ad indicare la città stessa capitale del regno.

Quando la capitale del regno egizio fu spostata a Tebe, la città di Menfi perse il suo ruolo centrale. Tuttavia, durante l’occupazione dell’Egitto da parte dei Persiani, essa fu nuovamente scelta come centro del potere e divenne sede del satrapo provinciale persiano.

Menfi cadde definitivamente e venne dimenticata nel corso dei secoli a partire dalla fondazione della città di Alessandria da parte del celebre condottiero macedone Alessandro Magno. 

Durante i secoli del Medio Regno egizio, Menfi era stata chiamata ‘la bilancia delle due terre’, per via della sua grande importanza a livello di traffico commerciale nel delta del Nilo e per la sua posizione mediana tra l’Alto ed il Basso Egitto. Si dice che essa sia stata la città più popolosa del mondo all’epoca e sino al 2250 a.C.

Leggi anche: 

Aeroporto Internazionale del Cairo

La Cittadella di Saladino del Cairo


Cosa vedere a Menfi durante il tuo viaggio in Egitto? 

Sia che il tuo viaggio preveda che tu arrivi al Cairo in aereo, sia che quella della città del Cairo sia solo una tappa di una crociera sul Nilo o di un soggiorno nelle località balneari del Mar Rosso, Menfi ti aspetta con i suoi tesori. La capitale moderna del paese, il Cairo, offre:

  • lo spettacolo delle piramidi di Giza e degli altri monumenti della piana
  • il suq (mercato orientale) di Khan al Khalili
  • Il museo egizio
  • tanti altri luoghi d’attrazione turistica straordinaria.

 Dopo la tua visita qua, prenota subito la tua visita alla città di Menfi in antico Egitto, insieme ad un giro alla necropoli di Saqqara, un sito archeologico nelle vicinanze di Menfi dove potrai visitare numerose piramidi. La più suggestiva tra queste è la piramide a gradoni di Zoser, la vera star della necropoli di Saqqara

Le attrazioni maggiori del museo a cielo aperto allestito sulle rovine della antica Menfi sono due:

  • la statua colossale del faraone Ramesse II. Questa statua colossale alta 13 metri si ergeva all’ingresso del tempio di Ptah probabilmente fiancheggiata da un’altra statua della stessa stazza. Nel museo è possibile passeggiare attorno alla gigantesca statua in calcare bianco, salendo anche al secondo piano della struttura museale per avere una miglior visione dei tratti del volto conservatisi straordinariamente bene del faraone Ramesse II. La statua, viste le sue straordinarie dimensioni, è stata lasciata in posizione supina così come è stata ritrovata, ed il museo è stato invece costruito attorno al suo perimetro enorme. 


  • Un altro tesoro del museo di Menfi è la sfinge in alabastro, anche questa di notevoli dimensioni, con i suoi 4 metri di altezza e 7 metri di lunghezza, per un peso di 80 tonnellate. A causa degli eleganti tratti somatici della donna dal corpo di leone, si pensa che questa statua sia stata dedicata alla regina Hatshepsut, sovrana dell’Egitto nel 1500 a.C. 

la statua di Ramses II a Menfi

Se stai partendo per un viaggio in Egitto, non può mancare una visita alla città di Menfi in Egitto, una delle principali capitali del mondo antico, se non la più importante dell’epoca.

La sua posizione ad una manciata di chilometri dal Cairo e nei pressi della necropoli di Saqqara che offre imperdibili esperienze in mezzo alle più antiche piramidi del mondo, la rende una tappa di viaggio a cui non puoi rinunciare. Che aspetti?

Prenota subito la tua visita guidata alla città di Menfi!

la sfinge alla città menfi in egitto

commenti dei clienti

Roberto conti

Roberto conti

E' stato il viaggio piu' bello in vita mia con "viaggio in Egitto",gentili ,preparati e professionali ,grazie di tutto

Angela russo

Angela russo

Il nostro viaggio non poteva essere migliore di quello abbiamo visto! l tutto e' andato benissimo grazie a viaggio in Egitto staff

Cristina d'angelo

Cristina d'angelo

Abbiamo prenotato la crociera sul Nilo che era bellissima,pulita,moderna ed i servizi sono ottimi! e la nostra guida e' stato bravissimo.Grazie

Paolo Rizzo

Paolo Rizzo

Ho acquistato un pacchetto Egitto e Giordania e siamo rimasti molto soddisfatti! sicuramente il nostro prossimo viaggio sara' con voi


Domande frequenti

Fare fotografie e' permesso nella maggior parte dei siti di interesse storico e dei musei, anche se in alcuni potrebbe esserVi richiesto un sovrapprezzo sul costo del biglietto per l'entrata se muniti di macchina fotografica. In alcuni musei, come il Museo Egizio, e altri siti di interesse turistico come la Valle dei Re a Luxor, tale attività' non e' permessa e ai visitatori viene richiesto di lasciare la macchina fotografica all'ingresso.

In molte aree turistiche egiziane tali raccomandazioni non sono necessarie; in località' meno turistiche si raccomanda invece un abbigliamento consono. Di fatto, le donne dovrebbero evitare un abbigliamento troppo succinto, collane appariscenti, tenere le spalle e le ginocchia coperte, durante le visite delle Moschee di consiglia di avere una sciarpa, e in alcune moschee alle donne sarà' chiesto di coprire la testa e magari anche le braccia e le gambe. Sia alle donne che agli uomini sarà' chiesto di togliersi le scarpe prima dell'ingresso.

Ci sono tutti i tipi di strutture in Egitto iniziando  dagli hotel di lusso al semplice ostello. I piu' belli alberghi delle catene internazionali, come Movenpick, Hilton, Four Season, Sofitel, eguagliano il livello delle strutture di lusso di tutto il mondo.

Ad un altro livello si collocano gli alberghi locali, per i quali e' possibile trovare vari livelli e stili, dal lusso al sobrio. Gli alberghi egiziani hanno una loro classificazione che li colloca genericamente in una scala a 5 stelle, differente da quella usata ovunque negli standard internazionali.

Non ci sono vaccinazioni obbligatorie ma  comunque e’ raccomandabile per gli anziani e per  i bambini piccoli il vaccino contro l'Epatite C, il Tifo ed il richiamo per il Tetano


Visualizza tutto