Alessandria Egitto cosa vedere: 8 mete da non perdere

Leggi ora questo blog per saparle tutte.

Alessandria è un nome che non manca mai di catturare l'immaginazione perché questa è una delle città più storiche e leggendarie del Mediterraneo. Questa meravigliosa città è la seconda città più grande dell'Egitto, e rappresenta una metropoli vivace e tentacolare sulla costa fondata per la prima volta da Alessandro Magno, ben più di duemila anni fa.

L'Alessandria, a sole tre ore dal Cairo, un tempo ospitava l'enorme Faro di Alessandria, una delle sette meraviglie del mondo antico, e la Grande Biblioteca di Alessandria.

Oggi giorno include tatissimi monumenti da vedere tra cui: i monumenti greco-romani, gli splendidi giardini, la cittadella di Qaitbay del XV secolo, i palazzi, il Teatro dell'Opera di Alessandria e oltre a una serie di luoghi storici, tra cui le Catacombe di Kom el Shoqafa e il Museo dei gioielli reali. 

I visitatori possono anche esplorare la moderna Biblioteca di Alessandria, rilassarsi in una delle tante spiagge della città e visitare diversi importanti siti.

Se ti stai chiedendo Alessandria d' Egitto cosa vedere? Organizza il tuo viaggio con il nostro elenco delle principali attrazioni e cose da visitare ad Alessandria.

1- La Biblioteca d’Alessandria

2- Le Catacombe

3- La Cittadella di Qaitbay

4- Il Pilastro di Pompeo

5- Il Palazzo del Montazah

6- Ammira lo splendido palazzo di Ras El-Tin

7- La Moschea di Abu Abbas al-Mursi

8- Kom el-Dikka 


Alessandria Egitto cosa visitare 1- La Biblioteca di Alessandria

Una delle cose migliori da fare ad Alessandria d'Egitto è visitare la leggendaria Biblioteca d'Alessandria. La Biblioteca rappresenta  uno dei monumenti contemporanei più importanti dell'Egitto e il cuore culturale della città. Questo grande edificio è stato Inaugurato nel 2002, ed oggi costituisce la più grande e importante biblioteca del Medio Oriente.   

La sua architettura è incentrata su un gigantesco disco solare, che presiede la Corniche sul lungomare. Al suo interno, l'enorme biblioteca principale e la sua sala di lettura possono contenere otto milioni di volumi. Qui, il Museo delle antichità di Alessandria custodisce una collezione che va dall'antico Egitto fino all'era greco-romana, con le sue mostre principali che espongono statue trovate durante gli scavi archeologici subacquei nel porto.

Ci sono anche varie sale che ospitano mostre d'arte contemporanea, una collezione permanente di arte popolare egiziana e un Museo della Scienza, un planetario e un laboratorio dove recuperano e riparano antichi manoscritti. Inoltre, c'è anche una buona sezione di libri per bambini, che può essere divertente da esplorare se sei in vacanza con i tuoi bambini.

Prenota ora un Viaggio in Egitto per godere la bellezza di questa città affascinante!

Alessandria Egitto cosa visitare: La Biblioteca di Alessandria

Alessandria Egitto cosa visitare: 2- Le Catacombe

Le Catacombe di Kom El Shoqafa sono una delle più importanti attrazioni storiche di Alessandria e una delle più visitate dai turisti in visita in Egitto. Questa grande attrazione  è un raro misto di architettura e monumenti egizi, greci e romani e sono considerate una delle sette meraviglie del Medioevo.

Le catacombe sono tre livelli sotterranei realizzati nella roccia (il livello più profondo è ora totalmente sommerso dall'acqua) e furuno risalenti al II secolo dC. Fu scoperto nel 1900 quando un asino cadde accidentalmente attraverso il pozzo di accesso a livello del suolo.

Queste catacombe sono disposte su più livelli di camere collegate da scale a chiocciola. A destra si accede alla camera funeraria principale e anche alla Cappella Sepolcrale con 91 loculi, ciascuno abbastanza grande da ospitare tre o quattro mummie. A sinistra si trova un grande vano detto Triclinium Funebre, che sarebbe stato utilizzato per i banchetti in onore dei defunti.

 Il secondo livello delle catacombe è descritto come "inquietantemente vivo" a causa di tutte le sculture presenti. Si ritiene che originariamente fosse inteso come tomba per un'unica famiglia, ma vi sono state trovate anche ossa di altri individui e cavalli.

Vuoi provare un'esperienza nuova e emozionante? Prenota una crociera sul Nilo, Ora!

Alessandria Egitto cosa visitare: le Catacombe

Alessandria Egitto cosa vedere: 3- La Cittadella di Qaitbay

La Cittadella di Qaitbay è un'altra delle migliori cose da fare ad Alessandria d'Egitto e ti darà la possibilità di esplorare di nuovo la storia più recente della città. Entrare all'interno è un'esperienza diversa poiché sarai testimone dell'incredibile architettura. Si compone di diversi livelli che consentono di vedere l'intera città d'Alessandria dalla sua cima.

 Inoltre, per gli appassionati esploratori, puoi entrare nelle piccole stanze dell'edificio principale della cittadella, il che è davvero emozionante; apprezzerai molto questo posto con le sue vibrazioni storiche. Anche se da lontano sembra un piccolo castello di sabbia, la Cittadella di Qaitbay è un'imponente fortezza ed è diventata un'icona importante della città di Alessandria. Fu usato per difendere l'Egitto contro i turchi nell'impero ottomano. La cittadella si trova in cima al luogo esatto in cui è stato costruito il Faro di Alessandria, una delle antiche meraviglie del mondo. 

Leggi anche su:
Assuan: La città più bella in Egitto
Khan El khalili al Cairo

Alessandria Egitto cosa vedere: la Cittadella di Qaitbay

Alessandria Egitto cosa vedere: 4- Il Pilastro di Pompeo

A Carmous, vicino alle Catacombe di Kom el-Shuqqafa, c'è una collina su cui è rimasto in piedi l'unico monumento antico completamente intatto di Alessandria, il pilastro di Pompeo. Il Pilastro di Pompeo sorge dalle rovine dell'antico e famoso Serapeion (Tempio di Serapide), che un tempo era utilizzato per immagazzinare i manoscritti traboccanti della Grande Biblioteca di Alessandria.

Con i suoi 26 metri di altezza, questa era una delle colonne più grandi del mondo, di dimensioni tali da rivaleggiare con quelle della stessa Roma. Nonostante il nome, la colonna in realtà non aveva nulla a che fare con Pompeo, che era un generale romano e rivale di Giulio Cesare, e fu eretta diverse centinaia di anni dopo la fine del suo governo, nel III secolo d.C. Questi pilastri venivano solitamente costruiti dopo aver vinto una grande battaglia. Ad Alessandria fu costruito per onorare la vittoria dell'imperatore Diocleziano su una rivolta in città.

Alessandria Egitto cosa vedere: Il Pilastro di Pompeo

Alessandria Egitto cosa vedere: 5- Il Palazzo del  Montazah

Il complesso del Palazzo del  Montazah e i suoi giardini reali si trovano sul Mar Mediterraneo, sul lato orientale di Alessandria. Fu costruito come casa di caccia nel 1890 da Khedive Abbas Hilmi, e fu successivamente ampliato sostanzialmente dal re Fuad e sostituì il palazzo Ras el-Tin come residenza estiva della famiglia reale.

Il Palazzo del Montazah è enorme che sembra incredibilmente impressionante poiché la sua architettura è piena di bellissimi dettagli. Il palazzo, caratterizzato da un design giallo e rosso unico che ricorda sia Istanbul che Firenze, purtroppo non è aperto all'interno per i visitatori ma tutti sono invitati a passeggiare all'interno degli ampi giardini. All'estremità costiera del parco si trova una piccola spiaggia con un ponte particolarmente bizzarro verso una piccola isola.

Alessandria Egitto cosa vedere: Il Palazzo del  Montazah

Alessandria Egitto cosa vedere: 6- Ammira lo splendido palazzo di Ras El-Tin

Un altro palazzo squisito da visitare ad Alessandria è il Palazzo Ras El-Tin. Questo grandioso Palazzo Reale si trova lungo le rive del Mediterraneo ed è uno dei punti di riferimento più iconici della città. Il sontuoso palazzo Ras el-Tin era una volta una fuga estiva per i sultani egiziani quando il caldo del Cairo divenne troppo da sopportare.
Il palazzo risale al 1847 ed è stato in prima linea nei tumultuosi eventi politici dell'Egitto negli ultimi due secoli. È anche il luogo famoso in cui il re Farouk, l'ultimo re d'Egitto, abdicò ufficialmente nel 1952 prima di salpare dal porto di Alessandria e andare in esilio in Italia.
 Oggi il palazzo è utilizzato dalla marina egiziana, il che significa che i suoi gloriosi interni sono vietati ai visitatori occasionali, ma la monumentale facciata bianca, meglio vista dalle acque del porto, è assolutamente da vedere.

lo splendido palazzo di Ras El-Tin

Alessandria Egitto cosa visitare: 7- La Moschea di Abu Abbas al-Mursi

 Per vedere il lato più moderno e islamico di Alessandria, fai un viaggio all'iconica Moschea di Abu Abbas al-Mursi. La Moschea di Abu Abbas al-Mursi fu costruita nel 1796 sulla tomba del santo sufi del XIII secolo Abu Abbas al-Mursi e oggi rappresenta uno dei principali punti di riferimento di Alessandria.

Quindi non è esattamente nuovo, poiché la moschea stessa risale principalmente al 18° secolo ed è stata costruita sopra la tomba sacra di una venerata figura sufi. È, tuttavia, molto più recente degli antichi siti di Alessandria! Questa moschea è stata costruita sulla tomba dello studioso e sceicco islamico andaluso, Abu El Abbas Al Mursi. Lasciò il suo paese d'origine, la Spagna, nel 1242 per la Tunisia, prima di trasferirsi ad Alessandria, dove trascorse 43 anni fino alla sua morte.

La Moschea di Abu Abbas al-Mursi

Alessandria Egitto cosa visitare: 8- Kom el-Dikka 

Kom el-Dikka è un altro sito archeologico di epoca romana, che per secoli è rimasto completamente sconosciuto ai residenti che vivevano sopra le rovine. anche conosciuto come il Teatro Romano. Questo antico luogo fu costruito dagli antichi romani che vivevano ad Alessandria.

 Nessuno ha pensato molto all'antico cumulo di macerie nel centro di Alessandria fino a quando, negli anni '60, hanno deciso di ripulire il sito per far posto a nuove abitazioni. All'inizio dei lavori, l'area conosciuta come Kom el-Dikka ("tumulo di macerie") ha rivelato un intero mucchio di antiche rovine sepolte sotto

 Oggi è un luogo unico, con un misto di nuovi sviluppi e antiche rovine da esplorare, ed è probabilmente il posto migliore della città dove puoi davvero iniziare ad apprezzare il numero di strati di patrimonio che aspettano solo di essere scoperti sotto la superficie. È un teatro all'aperto con una serie di grandi aree salotto mentre il palco è al centro. Questa perla nascosta ad Alessandria ti farà sentire come se fossi a Roma grazie alla sua architettura.

Non perdere più tempo e prenota ora la tua vacanza in Egitto!

Kom el-Dikka è un sito archeologico di epoca romana

commenti dei clienti

Roberto conti

Roberto conti

E' stato il viaggio piu' bello in vita mia con "viaggio in Egitto",gentili ,preparati e professionali ,grazie di tutto

Angela russo

Angela russo

Il nostro viaggio non poteva essere migliore di quello abbiamo visto! l tutto e' andato benissimo grazie a viaggio in Egitto staff

Cristina d'angelo

Cristina d'angelo

Abbiamo prenotato la crociera sul Nilo che era bellissima,pulita,moderna ed i servizi sono ottimi! e la nostra guida e' stato bravissimo.Grazie

Paolo Rizzo

Paolo Rizzo

Ho acquistato un pacchetto Egitto e Giordania e siamo rimasti molto soddisfatti! sicuramente il nostro prossimo viaggio sara' con voi


Domande frequenti

Fare fotografie e' permesso nella maggior parte dei siti di interesse storico e dei musei, anche se in alcuni potrebbe esserVi richiesto un sovrapprezzo sul costo del biglietto per l'entrata se muniti di macchina fotografica. In alcuni musei, come il Museo Egizio, e altri siti di interesse turistico come la Valle dei Re a Luxor, tale attività' non e' permessa e ai visitatori viene richiesto di lasciare la macchina fotografica all'ingresso.

In molte aree turistiche egiziane tali raccomandazioni non sono necessarie; in località' meno turistiche si raccomanda invece un abbigliamento consono. Di fatto, le donne dovrebbero evitare un abbigliamento troppo succinto, collane appariscenti, tenere le spalle e le ginocchia coperte, durante le visite delle Moschee di consiglia di avere una sciarpa, e in alcune moschee alle donne sarà' chiesto di coprire la testa e magari anche le braccia e le gambe. Sia alle donne che agli uomini sarà' chiesto di togliersi le scarpe prima dell'ingresso.

Ci sono tutti i tipi di strutture in Egitto iniziando  dagli hotel di lusso al semplice ostello. I piu' belli alberghi delle catene internazionali, come Movenpick, Hilton, Four Season, Sofitel, eguagliano il livello delle strutture di lusso di tutto il mondo.

Ad un altro livello si collocano gli alberghi locali, per i quali e' possibile trovare vari livelli e stili, dal lusso al sobrio. Gli alberghi egiziani hanno una loro classificazione che li colloca genericamente in una scala a 5 stelle, differente da quella usata ovunque negli standard internazionali.

Non ci sono vaccinazioni obbligatorie ma  comunque e’ raccomandabile per gli anziani e per  i bambini piccoli il vaccino contro l'Epatite C, il Tifo ed il richiamo per il Tetano


Visualizza tutto