Nile Cruises
Nile Cruises

Tour wiki

Tempio di kom ombo

Il Tempio di Kom ombo

Il Tempio di Kom Ombo è un doppio tempio costruito per due serie di divinità. La metà del tempio è dedicata al dio Sobek, L'altra metà è dedicata a Horus.


Il Tempio di kom ombo

Il Tempio di Kom Ombo

Il Tempio di Kom Ombo è un doppio tempio costruito per due serie di divinità. La metà del tempio  è dedicata al dio Sobek, il dio da testa di coccodrillo associato alla fertilità della terra lungo il Nilo. L'altra metà è dedicata a Horus, il dio dalla testa di falco.

Il nome ” Kom Ombo”:

La parola "Kom" in arabo significa la piccola collina e la parola "Ombo", nella geroglifica antica lingua egizia, significa "l'oro". Pertanto, la parola Kom Ombo significa la collina dell'oro.

La parola Ombo in realtà ha avuto origine dalla parola faraonica "Nbty", un aggettivo derivato dalla parola Nebo che significava "oro". Durante il periodo copto, la parola fu leggermente cambiata per diventare Enbo, e quando la lingua araba divenne comune in Egitto, la parola divenne "Ombo".

La Storia di Kom Ombo

Sebbene Kom Ombo sia famoso oggi per essere stato costruito durante l'era greco-romana, l'area era stata abitata dal periodo pre-dinastico della storia egiziana e furono scoperti molti antichi siti di sepoltura dentro e intorno a Kom Ombo.

Il nome della città, Kom Ombo (o la collina dell'oro), stabilisce quanto fosse importante per gli antichi egizi da un punto di vista economico, nonostante il fatto che la città non fiorì mai, tranne quando i Tolomeo presero il controllo dell'Egitto.

I Tolomeo hanno costruito molte basi militari permanenti vicino al Mar Rosso. Ciò favorì le attività commerciali tra le città del Nilo e queste basi, in particolare Kom Ombo, che era un punto di transito utilizzato da molte roulotte commerciali.I giorni più gloriosi di Kom Ombo furono quando i romani governavano l'Egitto. Durante questo periodo, Kom Ombo divenne la capitale e il centro amministrativo della provincia, e fu costruita una gran parte del Tempio di Kom Ombo e molte altre sezioni furono restaurate e rinnovate.

La costruzione del tempio:

Il Tempio di Kom Ombo fu costruito sulle rovine di un tempio molto più antico chiamato "Ber Sobek", o la casa del dio Sobek. Questo antico tempio fu eretto da due regole della XVIII dinastia: il re Tuthmosis III e la regina Hatshepsut, il cui meraviglioso tempio è ancora in piedi nella Cisgiordania di Luxor.

Il tempio di Kom Ombo fu costruito durante il periodo dal 205 al 180 a.C. nel periodo dominante del re Tolomeo V. Il processo di costruzione del tempio proseguì per molti anni successivi dal 180 al 169 a.C. con ogni re che aveva la sua aggiunta al complesso. 

Una grande parte del Tempio di Kom Ombo, compresa la sala ipostila, fu costruita durante il regno dell'imperatore Tiberio, dall'anno 81 al 96 a.C. I lavori al tempio proseguirono per oltre 400 anni durante il periodo dominante degli imperatori Caracalla e Macrinus fino alla metà del III secolo d.C.

Il disegno del Tempio:

I Tolomeo hanno costruito il Tempio di Kom Ombo per l'adorazione di due dei, Sobek; il dio coccodrillo e Horus, il dio falco. Questo è il motivo per cui il complesso è costituito principalmente da due templi paralleli che includono tutti i componenti tradizionali di tali antiche strutture religiose egiziane presenti nei due templi.

Il Tempio di Kom Ombo fu costruito principalmente con pietra calcarea a forma di rettangolo, con una pianta e un disegno che sono abbastanza simili a molti templi costruiti nel periodo greco-romano. Esempi simili sono i templi di Dendara e Philae che sono considerati tra i monumenti più importanti dell'Alto Egitto, visitati ogni anno da numerosi turisti.

Il progetto del Tempio di Kom Ombo inizia con un cortile anteriore, seguito da una sala ipostila che, successivamente, ci sono tre sale interne e poi due santuari; uno dedicato a Sobek e l'altro a Horus


Il Tempio di kom ombo

La descrizione del tempio

Il Tempio di Kom Ombo presenta due santuari dedicati ai due dei del tempio; Sobek e Horus. Sono costituiti da due sale rettangolari simili che si ritiene siano tra le sezioni più antiche costruite nel tempio, come furono costruite durante il regno di Tolomeo VI.

Il luogo di nascita del Tempio di Kom Ombo si trova nella parte sud-orientale del complesso ed è stato costruito durante il periodo di Tolomeo VII. Questa struttura è costituita da un cortile esterno che conduce in una sala ipostila frontale che conduce a sua volta ad altre due sale dove venivano eseguiti rituali della nascita del figlio degli dei.

Una serie di gradini conduce da terra al cancello del tempio, una grande struttura fatta di blocchi di pietre. La facciata del Tempio di Kom Ombo, ha meravigliose sculture murali raffiguranti i re tolemaici che battono i nemici e presentano le offerte agli dei.

Attraverso il tempio, la porta è la sala ipostila, costruita in epoca romana, che è in gran parte rovinata e danneggiata dal passare del tempo.Il cortile del tempio è costituito da uno spazio aperto rettangolare con sedici colonne che circondano il cortile da tre direzioni. Sfortunatamente, oggi sono sopravvissute solo le basi di queste colonne. È interessante notare che alcune delle cime delle colonne raffiguravano capitelli.

Passato il cortile è la prima sala interna, costruita durante il periodo dominante di Tolomeo XII. Ad est di questa sala, ci sono molti ritratti dei Tolomeo che venivano purificati dagli dei Sobek e Horus, in una scena che si sarebbe trovata in altri templi come l'Edfu e Philae.

La sala interna del Tempio di Kom Ombo ha un design che è simile alla sala esterna ma le colonne qui sono piuttosto più corte e la capitale in pietra di queste colonne ha la forma del fiore di loto, una delle piante più importanti e sacre in antico Egitto.

Fatti interessanti sul tempio di Kom Ombo:

- Alcune delle incisioni sono le prime rappresentazioni di strumenti chirurgici.

- Gran parte del tempio fu distrutto da terremoti, inondazioni e costruttori che usarono le pietre per altri edifici

commenti dei clienti

Roberto conti

Roberto conti

E' stato il viaggio piu' bello in vita mia con "viaggio in Egitto",gentili ,preparati e professionali ,grazie di tutto

Angela russo

Angela russo

Il nostro viaggio non poteva essere migliore di quello abbiamo visto! l tutto e' andato benissimo grazie a viaggio in Egitto staff

Cristina d'angelo

Cristina d'angelo

Abbiamo prenotato la crociera sul Nilo che era bellissima,pulita,moderna ed i servizi sono ottimi! e la nostra guida e' stato bravissimo.Grazie

Paolo Rizzo

Paolo Rizzo

Ho acquistato un pacchetto Egitto e Giordania e siamo rimasti molto soddisfatti! sicuramente il nostro prossimo viaggio sara' con voi


FAQs

Fare fotografie e' permesso nella maggior parte dei siti di interesse storico e dei musei, anche se in alcuni potrebbe esserVi richiesto un sovrapprezzo sul costo del biglietto per l'entrata se muniti di macchina fotografica. In alcuni musei, come il Museo Egizio, e altri siti di interesse turistico come la Valle dei Re a Luxor, tale attività' non e' permessa e ai visitatori viene richiesto di lasciare la macchina fotografica all'ingresso.

In molte aree turistiche egiziane tali raccomandazioni non sono necessarie; in località' meno turistiche si raccomanda invece un abbigliamento consono. Di fatto, le donne dovrebbero evitare un abbigliamento troppo succinto, collane appariscenti, tenere le spalle e le ginocchia coperte, durante le visite delle Moschee di consiglia di avere una sciarpa, e in alcune moschee alle donne sarà' chiesto di coprire la testa e magari anche le braccia e le gambe. Sia alle donne che agli uomini sarà' chiesto di togliersi le scarpe prima dell'ingresso.

Ci sono tutti i tipi di strutture in Egitto iniziando  dagli hotel di lusso al semplice ostello. I piu' belli alberghi delle catene internazionali, come Movenpick, Hilton, Four Season, Sofitel, eguagliano il livello delle strutture di lusso di tutto il mondo.

Ad un altro livello si collocano gli alberghi locali, per i quali e' possibile trovare vari livelli e stili, dal lusso al sobrio. Gli alberghi egiziani hanno una loro classificazione che li colloca genericamente in una scala a 5 stelle, differente da quella usata ovunque negli standard internazionali.

Non ci sono vaccinazioni obbligatorie ma  comunque e’ raccomandabile per gli anziani e per  i bambini piccoli il vaccino contro l'Epatite C, il Tifo ed il richiamo per il Tetano


Visualizza tutto